Web Voyager : Digital Culture – ti6connesso ?

I ragazzi di oggi nascono e crescono insieme ad Internet e al cellulare, e le nuove tecnologie fanno parte della loro quotidianità. Si prendono e si lasciano tramite SMS o chat, cercano informazioni in Internet su amicizia, affetti e sesso, perdono la cognizione del tempo ricordandosi di mangiare perché il gioco sullo schermo ogni tanto li avvisa, si creano vite parallele in giochi di realtà virtuale come Second Life.

Internet e cellulari rappresentano oggi un nuovo modo di comunicare con gli altri e alimentano un mondo di relazioni, di emozioni, di scambio di informazioni e di apprendimento. Un mondo che offre opportunità di crescita senza precedenti.

home page : T6Connesso ?

Abstract : Probabilmente sai già tutto sul tuo cellulare e su Internet, e le nuove tecnologie sono il tuo pane quotidiano. Ma 6 anche sicuro di saperle usare al meglio? Prova a dare un’occhiata a questo sito: abbiamo raccolto un po’ di consigli e qualche trucco per farti evitare i rischi che, a volte, non si riescono a vedere nemmeno con la webcam…

Questo sito del Ministero delle Comunicazioni nasce in collaborazione con Save the Children Italia come frutto dell’interesse comune verso i giovani internauti.

Considerando l’ampio uso che i giovani fanno di internet e cellulari, il Ministero delle Comunicazioni, nell’ambito delle proprie politiche rivolte alla tutela dei minori, intende avvicinarsi alla quotidianità dei ragazzi con uno strumento pratico ed utile.

Queste pagine si rivolgono a tutti i ragazzi, agli adulti coinvolti nella loro tutela (genitori ed insegnanti) e a tutti quelli che desiderano esplorare le potenzialità delle nuove tecnologie in sicurezza evitando di incorrere in sgradevoli inconvenienti.

Il sito offre spunti di riflessione e informazioni necessarie ad una navigazione sicura, che non poggi solo sugli strumenti tecnici per proteggere i computer, ma anche e soprattutto sulla consapevolezza di chi usa le nuove tecnologie rispetto alle proprie modalità e motivazioni di utilizzo.

Save the Children Italia ha curato tutti i contenuti del sito in base al suo impegno e alla sua esperienza pluriennale sul campo con i ragazzi in materia di minori e nuove tecnologie.

Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e promozione dei diritti dei bambini. Esiste dal 1919 e opera in oltre 120 paesi del mondo con una rete di 28 organizzazioni nazionali e un ufficio di coordinamento internazionale: la International Save the Children Alliance, con status consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite.

logo ti6connesso.it

logo credit : ti6connesso.it

Partners : Ministero delle Comunicazioni | Save the Children Italia (ONLUS)

[via : italia.gov ]

Annunci

Accessibility : Evoluzione tecnologica ? social web ?

Possiamo affermare di trovarci di fronte ad una e vera e propria evoluzione tecnologica … solo al momento che le tecnologie saranno rese interoperabili tra loro ed altrettanto accessibili !!!

test dello screenreader JAWS su piattaforma Moodle 

[ Video ] Questo video documenta le difficoltà che Jaws [ uno degli screen reader più diffusi ] incontra nel leggere la homepage di un progetto sviluppato su piattaforma [CMS] Moodle .

Cosa è JAWS  ? :

JAWS è un programma concepito per persone affette da gravi disabilità visive, che funziona con il sistema operativo Windows. È distribuito dalla freedom scientific, disponibile sul sito ufficiale in versioni di prova a tempo.

Legge, tramite una voce artificiale [ sintesi vocale ] o, opportunamente impostato e supportato da apposito display, mediante il sistema segno-grafico a rilievo Braille, tutto ciò che compare sullo schermo [ monitor ] in varie lingue.

home page JAWS : http://www.freedomscientific.com

Rimane da capire e definire un labile confine :

Se le attuali tecnologie/applicazioni  [ vedi CMS o content management system – sistema di gestione contenuti ] a supporto del web risultano tecnologicamente evolute … dove si trova l’ingranaggio rotto e/o l’anello debole che tutt’oggi determina la non accessibilità [ vera e propria barriera archielettronica ] di molti documenti pubblicati sul web ? Possiamo ancora definire questa fase come “social web” ?

Se volete aiutarmi a focalizzare il problema, l’area commenti è a vostra completa disposizione !!! Ogni riflessione [user experience] è particolarmente gradita … Grazie !

At Work : Marketing Agora – Enterprise 2.0 – Alpha Test

Pierluca Santoro [CEO Marketing Agorà]

A seguito degli imput del gruppo di collavorazione

Ha ritenuto opportuno concretizzare il lavoro sin qui svolto, dando il via ad una nuova fase che prevede una completa evoluzione dell’intero progetto :

Marketing Agorà enterprise 2.0 Alpha Test

Un Case Study applicativo, che vedrà impegnati sia il sottoscritto [come web project manager] che il gruppo tecnologia, nella pianificazione e sviluppo di una piattaforma basata su CMS WordPress che rispecchi i concetti innovativi di Weblog Enterprise 2.0

screenshot Marketing Agora enterprise 2.0

screenshot marketingagora.org powered by : WebShots-pro

Allo stato attuale la piattaforma si presenta in versione basic [WordPress 2.3.1 – default theme Kubrick] mantenendo fede al motto dei suoi sviluppatori “the code is poetry“.

web standards compliant : codifica  UTF-8, valid XHTML 1.0 Transitional, W3C Mobile Web Best Practices  [test Nokia N70]  see also : emulator Nokia N70 [mtld.mobi]

La strada da percorrere è ancora lunga e la Development Roadmap prevede l’inserimento, oltre che di un layout personalizzato [theme], di vari elementi [metadata] che caratterizzano il semantic web, microformati, RDF, markup semantico [struttura XHTML] come : Dublin Core, GeoURL, FOAF, Microformats, POSH, SIOC, ICRA labels, Privacy Policy P3P, OpenID … and more !

[Un doveroso grazie a Simone Onofri per i preziosi consigli ricevuti in passato e a Pasquale Popolizio per il suo contributo a favore del web semantico con il progetto websemantico.org]

Nel pieno rispetto dei web standards a favore della accessibilità e diritto di internet per tutti [ valido riferimento … quanto è stato fatto su zonex.it ]

stay tuned !

Web technologies : OpenID ?

[Reblog] Segnalo un nuovo non-indifferente lavoro di Nicola D’Agostino … dove l’autore riesce con chiarezza a fondere tra loro : storia della Net, cultura informatica ed importanti riferimenti tecnici ! Agevolando cosi la lettura ed apprendimento anche ad utenti neofiti, guidandoli /Inside the OpenID/ … ATTENZIONE ALL’IDENTITA

Dal creatore di Live Journal la proposta di un’identità  personale, facile e non proprietaria per Internet. Come funziona, perchè adottarla e dove si può usare.

di Nicola D’Agostino

Come gestire in maniera semplice ed efficace il problema dell’identificazione e dei login online? Pensiamo alle webmail, ai forum, ai blog, ai servizi come Flickr o alle personalizzazioni di pagine di news o di ricerca. Nell’era del social networking sono ormai davvero tanti i “luoghi” e le occasioni -anche quelle triviali- in cui i navigatori devono identificarsi, spesso con procedure macchinose, diverse tra di loro e, diciamolo, noiose.

Una possibile soluzione qualche anno fa fu proposta da Microsoft con il suo “Passport”. Il sistema però non ha attecchito sopratutto per la scarsa fiducia nei confronti del meccanismo: un sistema di identificazione e autenticazione gestito in maniera centralizzata e perlopiù proprio dal colosso di Redmond, che assumeva così l’inquietante ruolo di un “grande fratello” della rete.

Una risposta interessante a molte di queste esigenze viene dalla mente di Brad Fitzpatrick, il creatore del popolare sito-comunità  LiveJournal.com, che ha creato OpenID.[…]

(http://www.enetweb.net/2007/02/19/topshare-speciale-openid/)

logo OpenID

Tra me e Nicola [ che ringrazio ] seguirono vari scambi di opinioni a favore di questa tecnologia, intrapresi una ulteriore ricerca … testando [ positivamente ] l’implementazione di OpenID su piattaforma personale WordPress [plugin] che tempo permettendo andrò a ri-proporvi …

Video Guida : OpenID

Francesco Caccavella - OpenID 

[video]

Un unico login per tutti i siti del Web 2.0. Questa è la promessa del progetto OpenID, il servizio che si preoccupa di gestire l’identità digitale di ogni navigatore

[a cura di Francesco Caccavella]

Video Guide : Corporate blog e il micro-blogging

Corporate Blog :

Simone Carletti - Corporate blog 

[video]

Le caratteristiche e l’utilità del Corporate Blog, uno strumento di comunicazione in crescente diffusione tra le aziende.

[a cura di Simone Carletti]

micro-blogging :

La diffusione dei blog e l’immediatezza degli SMS: vi presentiamo sei servizi di micro-blogging per comunicare con tutti nel minor tempo possibile.

[video]

[a cura di Francesco Caccavella]

from : ICTV http://www.ictv.it

Web Voyager : Blog Evolutions … the story is true !

Come constatato nei precedenti articoli in categoria Web Voyager 

Non è difficile lasciarsi sedurre dal mondo dei weblog. Consentono di presentare online le proprie idee, pubblicare articoli, messaggi, storie personali, fotografie e di stringere relazioni con altri blogger [autori].

Giornalisti, scrittori, blogger, ricercatori, docenti o studenti, aziende e chiunque voglia trasformare un documento/scritto in una pubblicazione sul web, troverà in questa tecnologia la massima espressione della propria creatività.

Malgrado opinioni pro/contro [ in molti casi espresse da nostalgici pionieri del web 1.0 ] i weblog offrono realmente nuove opportunità per comunicare in Rete.

Voi siete pronti?

Come affrontare la costruzione di un weblog !!!

le consuetudini standardizzate e consolidate nel tempo e le evoluzioni : tecnologie digitali, web service, web standards, accessibility, microformati, RDF, semantic web … and more

Questi sono i temi che andrò a trattare prossimamente su Marketing Agorà … un viaggio o meglio una utopia da affrontare/sviluppare insieme !

Mi interesso di : internet, web technologies, web project management, web standards, accessibility, usability, semantic web …

sono socio IWA [ International Webmasters Association ]

questo non certifica la mia competenza ma attesta che mi sono impegnato a seguire i principi etico-professionali definiti come standard internazionale da IWA.

Non sono un GURU … anzi, mi definisco un eterno “neofita” e la unica causa che abbraccio è il sogno di un uomo e di chi come lui ha il diritto di vivere internet senza barriere, un caro amico – Francesco Grossi [ blogger ipovedente ] – con cui collaboro attivamente al suo progetto zonex [ la Realtà, purtroppo, ognuno la percepisce a modo suo! ]

Questo vuole essere un message in a bottle sia per i privati che per aziende … [ carpe diem ] perchè come ho avuto molte volte l’occasione di sottolineare :

“realizzare ed utilizzare in modo consapevole un blog professionale significa segnare la differenza tra fare comunicazione online e subirla” .

stay tuned !

Il Web del Futuro – Enterprise e Web Semantico

Sabato 01-dicembre-2007 Javaday 2007 – Roma –

Seminario : Il Web del Futuro – Enterprise e Web Semantico [10.40-11.20 am ]

Relatori: Alessio Cartocci, Simone Onofri, Luigi Selmi

International Webmasters Association [IWA]

Next generation Web

Abstract :

Social Network, Folksonomy, Wiki e User Generated Content sono le parole d’ordine di questa fase del Web e l’integrazione di tali strumenti con quelli gia presenti in azienda come CRM, Calendari, Rubriche, Gestione Progetti apre nuovi sviluppi e possibilità per l’azienda stessa.

In tale scenario, definito come Enterprise 2.0, l’interoperabilità e l’integrazione dei dati provenienti da fonti differenti è garantita dal Web Semantico e dagli standard aperti.

Durante il Seminario verranno illustrate tali potenzialità sia dal punto di vista tecnico che di visioning.

Esempi pratici e informazioni riguardo gli strumenti gratuiti disponibili forniranno agli interessati le risorse e punti di riferimento per implementare tali soluzioni.

[Programma completo]

video promo JavaDay 2007

JavaDay 2007

home page : http://roma.javaday.it