Web Voyager : Digital Culture – ti6connesso ?

I ragazzi di oggi nascono e crescono insieme ad Internet e al cellulare, e le nuove tecnologie fanno parte della loro quotidianità. Si prendono e si lasciano tramite SMS o chat, cercano informazioni in Internet su amicizia, affetti e sesso, perdono la cognizione del tempo ricordandosi di mangiare perché il gioco sullo schermo ogni tanto li avvisa, si creano vite parallele in giochi di realtà virtuale come Second Life.

Internet e cellulari rappresentano oggi un nuovo modo di comunicare con gli altri e alimentano un mondo di relazioni, di emozioni, di scambio di informazioni e di apprendimento. Un mondo che offre opportunità di crescita senza precedenti.

home page : T6Connesso ?

Abstract : Probabilmente sai già tutto sul tuo cellulare e su Internet, e le nuove tecnologie sono il tuo pane quotidiano. Ma 6 anche sicuro di saperle usare al meglio? Prova a dare un’occhiata a questo sito: abbiamo raccolto un po’ di consigli e qualche trucco per farti evitare i rischi che, a volte, non si riescono a vedere nemmeno con la webcam…

Questo sito del Ministero delle Comunicazioni nasce in collaborazione con Save the Children Italia come frutto dell’interesse comune verso i giovani internauti.

Considerando l’ampio uso che i giovani fanno di internet e cellulari, il Ministero delle Comunicazioni, nell’ambito delle proprie politiche rivolte alla tutela dei minori, intende avvicinarsi alla quotidianità dei ragazzi con uno strumento pratico ed utile.

Queste pagine si rivolgono a tutti i ragazzi, agli adulti coinvolti nella loro tutela (genitori ed insegnanti) e a tutti quelli che desiderano esplorare le potenzialità delle nuove tecnologie in sicurezza evitando di incorrere in sgradevoli inconvenienti.

Il sito offre spunti di riflessione e informazioni necessarie ad una navigazione sicura, che non poggi solo sugli strumenti tecnici per proteggere i computer, ma anche e soprattutto sulla consapevolezza di chi usa le nuove tecnologie rispetto alle proprie modalità e motivazioni di utilizzo.

Save the Children Italia ha curato tutti i contenuti del sito in base al suo impegno e alla sua esperienza pluriennale sul campo con i ragazzi in materia di minori e nuove tecnologie.

Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e promozione dei diritti dei bambini. Esiste dal 1919 e opera in oltre 120 paesi del mondo con una rete di 28 organizzazioni nazionali e un ufficio di coordinamento internazionale: la International Save the Children Alliance, con status consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite.

logo ti6connesso.it

logo credit : ti6connesso.it

Partners : Ministero delle Comunicazioni | Save the Children Italia (ONLUS)

[via : italia.gov ]

6 Risposte

  1. Visto che la Scuola, la Famiglia e … il Mercato .. non hanno avuto modo di fare niente di educativo, riguardo all’uso del Web .. leggo con sollievo che ..

    .. il Ministero delle Comunicazioni, nell’ambito delle proprie politiche rivolte alla tutela dei minori, intende avvicinarsi alla quotidianità dei ragazzi con uno strumento pratico ed utile ..

    Dubito però che ci si possa aspettare un’iniziativa di qualche altro Ministero (Cultura, Lavoro, Economia, Istruzione .. ) o della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che indirizzi noi adulti con un logo tipo

    t6c8? – ti sei cotto? ..

    per stimolarci a fare qualcosa, con la nostra connessione … da utenti adulti …, di abbastanza interessante per coinvolgere anche i giovani.

    Credo piuttosto … senza scherzi … che un’iniziativa del genere debba nascere da una aggregazione spontanea di interessi .. rappresentativi di età, culture e competenze diverse ..

    Credo che per avviarla si debbano usare strumenti graditi ai giovani, tipo Twitter, per scopi ulteriori, da definire insieme a loro, rispetto agli inflazionati “cazzeggio”, “protesta”, … eccetera

    Proverei a imbastire una proposta d’intervento, in questo senso, al TwitterCamp di Aprile .. magari sviluppando un discorso preliminare basato su commenti a post come questo o come quelli di Gigi su Quando l’innovazione porta benessere e prosperità e di Marco su italia(.it) – non siamo poi così male ..

    Cosa ne dici Enore?

  2. Grazie Enore!
    Un’altra segnalazione che ci deve far sentire piu’ forti :)

  3. @Luigi ..rispondendoti in maniera molto sintetica ..

    Ogni proposta che nasce al fine di essere costruttiva ed altrettanto discutibile è sempre ottima !

    Importante è instaurare un reciproco dialogo … insieme si può dare veramente di più ! Come sottolineato nelle sezioni del portale dedicate a genitori ed insegnanti … carpe diem !

    @Marco … :)

  4. Segnalo l’iniziativa di un mio amico che pur non avendo ruoli istituzionali, denari ministeriali e presenza diffusa in rete ha realizzato un portale per i più piccoli con lo scopo di dare loro la possibilità di comunicare, apprendere e crescere insieme dando sfogo alla propria creatività, immaginazione e voglia di divertimento.

    Vi invito a visitare il portale: http://www.smanettona.it e a segnalare vostri feedback che inoltrerei volentieri al mio amico, sempre alla ricerca di suggerimenti per migliorare il suo progetto.

    carlo

  5. Grazie Carlo :)

    proprio quello che cercavo!
    La mia prima impressione è positiva; la possibilità di caricare un sistema operativo da CD con un ambiente di lavoro “adatto” all’apprendimento dei bambini merita senz’altro di essere colta al volo.

    C’è integrata una versione di TUX per fare disegni .. che ho già usato con i miei nipotini .. augurandomi di vederla presto in versione interattiva, visto che adesso abitano così lontano dai nonni.

    Ho qualche dubbio su contenuti tipo

    The Bellissim’ Story Of Cappuccett Red

    a prima vista mi sembra divertente .. ma per chi sa già bene l’inglese come 2a o 3a lingua … non sono sicuro;
    aspetto un parere di nipotini, genitori e zii. Tornerò sull’argomento quando mi arrivano commenti dai miei interlocutori in Spagna e Tailandia.

  6. Mi sembra un progetto ben costruito. Ed è sicuramente importante che le Istituzioni abbiano un ruolo attivo e partecipativo nei confronti della comunicazione web.

    L.T.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: