Influence Map

Come promesso nell’articolo di sabato pubblichiamo quest’oggi la mappa concettuale dei fattori correlati al processo di influenza.

Obiettivo della mappa è di costituire, da un lato, elemento di confronto sugli item identificati nonché sulle relative correlazioni e, dall’altro, di proporre gli elementi sul quale il gruppo di collavorazione [e tutti coloro che vorranno contribuire attivamente direttamente o indirettamente] finalizzerà gli output relativamente alle metriche per misurare non solo qualitativamente il processo di influenza.

Credo che se gli item identificati, ed ogni integrazione o variazione del caso, saranno condivisi si potrà dunque iniziare il brainstorming ed approfondire congiuntamente la ricerca sul tema.

Chiunque voglia intervenire operativamente sulla mappa può farlo attraverso lo strumento utilizzato per realizzarla che permette la condivisione dei singoli progetti/mind maps o altri eventualmente migliori che suggerirete che sono pronto ad adottare in alternativa.

bubblus_influence.jpg

Cliccando sull’immagine sarete in grado di visualizzarle adeguatamente.

A voi la parola.

7 Risposte

  1. Pier Luca,
    ho stampato la mappa e adesso me la ritrovo davanti smanioso di prenderci appunti sopra e renderla piu’ vissuta :)

    Ma chiedo: c’e’ un codice dei colori da seguire e che puo’ aiutarmi nella lettura?

    Mi e’ capitato di fare diagrammi di flusso e li’ il codice era nella forma. Qui, pero’, vedo solo rettangoli…

    Grazie :)

  2. Mi piacerebbe modificare la mappa ma non ci sono riuscito. Devo registrarmi a Bubl.us? Mi devo essere perso delle informazioni utili.
    carlo

  3. @Marco: I colori sono diversi solo per indicare quali sono le derivate, cosa che comunque – a mio avviso – si capiva ugualmente dalle linee/frecce.

    @Carlo: Si, il link indicato è di sola lettura per modificare devi registrarti. Quando l’hai fatto se cortesemente mi avvisi condivido la mappa con te. A quel punto potrai modificarla.

    Un abbraccio.

    Pier Luca Santoro

  4. Buon inizio … come si evince dalla voglia di tutti di metterci le mani.
    Il processo di influenza è particolarmente difficile da ingabbiare in una serie di driver ben definiti e credo – come sottolineava nei commenti al post precedente GigiCogo – che dipenda molto dalle motivazioni e dalle esigenze che ci sono a valle (negli influenzabili) piuttosto che in qualche virtù o particolare dote degli influenzatori.

    Ora che sono tonato in vita :) mi prenderò la briga di ragionare su quello che ho appena detto.

    @PL: nelle mie letture di Natale ho fatto entrare per primo D. Adams >> Guida Galattica per autostoppisti/Ristorante al termine dell’Universo … e non so se ci sarà spazio e voglia per qualche LDB nostrano … forse più avanti … visto che da più fronti sento parlar bene del libro.

    Un grande augurio a tutti di buone feste
    Gianluca

  5. Caro Gianluca,
    Attendiamo con piacere ed interesse il tuo contributo e, come avrai visto, ho già condiviso con te su bubble.us la mappa.
    Grazie per il suggerimento di lettura che raccolgo con piacere.
    Un abbraccio festoso.
    Pier Luca Santoro

  6. […] dunque che, così come era stato raffigurato anche nel tentativo di identificare i principali driver dell’influenza, sugli elementi cognitivo – razionali prevalgano i fattori affettivo – emozionali che agiscono a […]

  7. […] Per questo motivo ho deciso di [ri]pubblicare la mappa sottostante realizzata circa un anno fa. […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: