Back to basic?

Ci siamo spesso chiesti quale fosse il valore effettivo delle conversazioni on line che richiamano continuamente senza alcuna pausa il valore di quello che qualcuno ha addirittura chiamato new marketing o, ancora peggio, marketing alternativo.

Oltre ad essermi espresso, spero davvero, con chiarezza su quale sia la mia personalissima visione relativamente a questa azzardata definizione, incrociando gli stimoli ricevuti dal proselitismo on line su questo argomento con la realtà quotidiana constatata dall’osservatorio relativamente privilegiato che il mio lavoro mi consente, la domanda ricorrente ha sempre finito per essere se fosse effettivamente sensato affrontare questi temi e logiche quando le evidenze sembrano dimostrare la mancanza di aderenza con la realtà aziendale della stragrande maggioranza delle imprese nostrane e non.

Una prima risposta che mi sono dato è relativa alla trascuratezza che si è avuta complessivamente nel porre scarsa attenzione al rapporto tra il marketing & la comunicazione esterna e l’internal marketing e le sue leve che l’amico e collavoratore Gino Tocchetti ha ottimamente sintetizzato, a mio avviso, di recente nel suo [Ri]Pensare il marketing nelle PMI: Strategia & Tattica.

Altre risposte verranno in futuro, anche, grazie ai progetti collavorativi che con il nuovo anno inizieranno finalmente a fornire dei primi output.

In attesa di quel giorno, e nella speranza di alimentare il dibattito sul tema, ho trovato d’interesse le risultanze della recente ricerca svolta da Anderson Analytics, svolta tra il 19 ottobre ed il 20 novembre scorsi, su un campione di circa 600 membri dello statunitense MENG [Marketing Executives Networking Group] tesa ad identificare quali saranno i trend del marketing per il 2008.

Tra i diversi risultati della ricerca, il grafico di sintesi sottoriportato, in primis, evidenzia come il topic di maggior attualità per l’anno a venire sarà costituito dal Marketing Basico [quello che coloro che amano definire o, spesso, autodefinirsi new/alternativi] chiamerebbero old. Si torna o forse si inizia finalmente a lavoraci sopra seriamente dopo la sbronza collettiva, a pensare ai temi basici ma fondanti quali: customer satisfaction, brand loyalty, quality & marketing roi.

marketing-trends.gif

Il campione dei colleghi [concedetemi la liceità dell’affermazione] è costituito da persone che certamente hanno professionalità ed autorevolezza da vendere nel loro/nostro mestiere ma per deformazione [o formazione a seconda della prospettiva] effettuo sempre delle ricerche di coerenza nei risultati dei survey.

E’ per questo motivo che nonostante auspichi, come avrete certamente compreso, la veridicità e l’effettiva intenzione espressa dai rispondenti alla ricerca non posso restare sorpreso analizzando i nominativi sottoriportati di coloro che, nell’opinione dei 600 marketers, sono le principali autorità attuali in tema di marketing.

marketing-gurus.gif

Dite la vostra, se credete, sul tema nell’apposito spazio sottostante dedicato appositamente ai commenti e/o dove meglio ritenete di poter esprimere il vostro pensiero.

Mi piacerebbe, così come è avvenuto in altri casi, realizzarne uno slide show collettivo se voleste cortesemente segnalare ove esse sono apposte e/o utilizzare la tag “new marketing” mi agevolereste.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: